Passa ai contenuti principali

10 Happiest Countries of the World

The ten happiest Countries in the world - or better - where residents say they are happier.
Surprise, surprise: 8 of these countries are European countries!

But then the euro does all this damage?

It does not seem right, 4 of the eight European countries where there are the happiest people in the world, using the single European currency, yet they are happy, but because, as they do?
As we have always said, and repeated like a mantra, money is nothing more than a tool, what counts are the social policies in a nation, have the relationship that the city has with the institution, are the services provided by local authorities, by state agencies.
In particular, this list was compiled by CNN, in accordance with:
  • Life expectancy
  • Gross domestic product (per capita)
  • generosity
  • social support
  • Freedom of choice for their lives
  • Low level of corruption.


10 Happiest Countries of the World

  1. Danimarca (euro)
  2. Norvegia 
  3. Svizzera
  4. Paesi Bassi (euro)
  5. Svezia 
  6. Canada
  7. Finlandia (euro)
  8. Austria (euro)
  9. Islanda
  10. Australia

Sono europei  come Noi, usano l'euro, come Noi, ma sono più felici di Noi, perché?
Le nazioni che usano l'euro sono le più felici del mondo.
E' questo che salta subito agli occhi di questa classifica, fatta dalla CNN con un'istituto di ricerca, che vede ben 4 paesi che usano la moneta unica dell'euro tra i 10 paesi più felici del mondo, e per 'più felici', é naturalmente inteso come i paesi dove si vive meglio che hanno questi parametri:
  • Supporto sociale
  • Aspettativa di vita
  • Libertà di scelta per la propria vita
  • Bassi livelli di corruzione
  • Generosità
Noi, ci siamo fatti l'idea che da Noi non arriveremo mai tra i primi 10 paesi del mondo, non perché usiamo l'euro ( come dicono in tanti) ma perché il livello di corruzione nel nostro paese sarà ancora altissimo per molti, molti anni a venire.

Voi cosa ne pensate?

[source]

Commenti

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Economic recession in Italy is over

La recessione economica in Italia é finita.
L'ISTAT ha annunciato stamani che la recessione é finita.
L'ISTAT ha detto che nei primi tre mesi del 2015, c'é stato un aumento dello 0,3% del PIL, rispetto al trimestre precedente, mentre la variazione acquisita del Pil per il 2015 è pari a 0,2%.
Si tratta, in ogni caso, dell'incremento più alto dal primo trimestre del 2011 quando il Pil era salito dello 0,4%.
Finalmente una buona notizia per la Nostra economia, che toglie anche molti problemi di immagine al Governo Renzi, problemi dovuti ad un rimborso che lo Stato italiano deve fare ai pensionati, rimborso di 20 miliardi di euro.

Buoni Fruttiferi Postali 2017 interessi rendimenti consigli opinioni

I Buoni Fruttiferi Postali 2017 (BFP) sono da sempre uno degli investimenti più sicuri per gli italiani. Quali interessi danno oggi? Conviene investire soldi nei Buoni Postali in questo 2017?

In un periodo di crescente sfiducia da parte del risparmiatore, clima dovuto ai recenti scandali pompati anche dalla stampa e dall'opinione pubblica che hanno coinvolto Banche conosciute a livello nazionale ( anche perchè una di loro interessava un importante membro del Governo), nonchè alla nuova normativa in vigore dal Gennaio 2016 che prevede il Bail In, cioè il prelievo forzoso dai conti correnti superiori a 100 mila euro di importo in caso di fallimento di una banca, i clienti di molte banche stanno seriamente pensando di spostare l'eccedenza dei 100 mila euro verso risparmi garantiti dallo Stato, cioé Buoni Postali e libretti postali.

Purtroppo come tutti sanno i gli interessi dei Buoni Fruttiferi Postali non sono molto alti in questo periodo anzi, possiamo dire tranquillamente che …

Persone più ricche di tutti i tempi: Marco Licinio Crasso

Marco Licinio Crasso, nato in una ricca famiglia romana intorno all'anno 115 aC, ha acquisito enorme ricchezza attraverso (secondo le parole di Plutarco) "fuoco e rapine."
Uno dei suoi piani più redditizi hanno approfittato del fatto che Roma non aveva vigili del fuoco. Crasso riempito questo vuoto creando la sua brigata - 500 uomini forti - che si precipitò a edifici in fiamme al primo grido di allarme.
Al suo arrivo sulla scena, tuttavia, i vigili del fuoco non hanno fatto nulla, mentre il loro datore di lavoro contrattato sul prezzo dei loro servizi con il proprietario in difficoltà.
Se Crasso non poteva negoziare un prezzo soddisfacente, i suoi uomini semplicemente lasciare che la struttura bruciare a terra. Un'altra delle sue imprese redditizie era una scuola per gli schiavi; Crasso acquistato schiavi non qualificati, li aveva addestrati, e poi li ha venduti per lauti guadagni.
Come ha fatto Marco Licinio Crasso a diventare l'uomo più ricco della storia di Ro…